Antincendio

Protezione attiva

Un sistema di protezione attiva garantisce una capacità di azione positiva nei confronti dell'incendio. Questa ha la funzione di svolgere un contrasto diretto con lo spegnimento dell'incendio stesso o il suo controllo efficace.
La gamma di componenti per sistemi di rivelazione incendio è composta da una unità di alimentazione, fermi elettromagnetici per porte tagliafuoco, pannelli di segnalazione, pulsanti a rottura vetro, sirene, campane.
Tutto questo per poter intervenire sull'incendio con specifici agenti estinguenti, preservando edifici e persone.

Gruppo Antincendio

Il gruppo antincendio è la parte centrale dell’impianto antincendio idrico, è il componente che garantisce la fuori uscita dell’acqua dai terminali con la pressione e portata stabilite dalla norma.

Normalmente è costituito da due o più pompe. Le pompe possono avere alimentazione elettrica o tramite motore a gasolio (gruppo motopompa) per avere la certezza del funzionamento anche in assenza di corrente elettrica.

In questo caso l’avvio del motore è garantito da una batteria elettrica. Tra le pompe una è sempre la “pompa pilota” che ha la funzione di riportare il gruppo in pressione, senza far partire la o le pompe principali e quindi di mantenere il gruppo sempre in perfetta attività.

Serbatoio

Quando ci troviamo di fronte a locali che per il loro contenuto non possono essere protetti da impianti esclusivamente alimentati con fluido acqua, facciamo ricorso ad estinguenti di tipo schiumogeno, soprattutto quando ci troviamo in   locali con presenza di combustibili derivati dal petrolio.

I Serbatoi sono realizzati in acciaio, certificati e devono resistere anche a pressioni piuttosto elevate. Vengono tenuti in pressione da cuscini di gas (in genere aria) e sono dotati di sistemi di sicurezza (valvole di sicurezza) per evitare sovra-pressioni indesiderate. L’agente schiumogeno è contenuto in un serbatoio in pressione. Per evitare contenitori di grande volume e la stagnazione della miscela, la soluzione usata si avvale di un miscelatore, installato subito all’uscita del serbatoio, che mescola acqua all’agente schiumogeno in percentuali leggermente diverse a seconda della tipologia e del contenuto del locale da proteggere.

Collettore

Il collettore è la parte di impianto che raccoglie l’acqua spinta dalle varie pompe nel circuito antincendio. E’ fondamentalmente parte del gruppo antincendio. Su di esso sono inseriti i vasi di espansione con i relativi pressostati che consentono di mantenere il sistema alla pressione desiderata. In genere il collettore è costruito in acciaio e su di esso converge oltre che gli arrivi dalle pompe e la partenza verso l’impianto, anche la tubazione del “ritorno in vasca”.