Idrico Sanitario

Trattamento e distribuzione di acqua sanitaria

Per trattare e distribuire l'acqua sanitaria, gli impianti idrico-sanitari vengono realizzati con le più moderne tecnologie utilizzando prodotti atti a garantire risparmio ed efficienza. Negli ultimi anni ha preso sempre più piede la produzione di acqua calda sanitaria tramite fonti energetiche rinnovabili come l'energia solare o l'energia gratuita sottratta all'aria esterna. Operiamo nell'ambito della trasformazione o dell' ampliamento, di qualsiasi tipo e dimensione, piccola e larga scala, per edilizia pubblica e privata, per fabbricati a uso civile e industriale, tanto per nuove costruzioni quanto per ristrutturazioni di impianti precedenti.

Tutti i nostri impianti idrico-sanitari rispondono ai più alti standard qualitativi, assecondando richieste e necessità, anche nelle fasi di manutenzione e assistenza.

Bollitore

Il bollitore è il componente dell’impianto tecnologico all’interno del quale avviene la produzione dell’acqua calda sanitaria (ACS). Per quanto riguarda il bollitore ci sono diversi modelli che si differenziano per la capacità, la tipologia di scambiatore, per il materiale che costituisce lo scambiatore, per il materiale che costituisce il vaso contenitore e per la tipologia di prodotto con cui è realizzato il coibente esterno.

Negli ultimi anni le case produttrici hanno aumentato la gamma di offerte, producendo bollitori con più scambiatori. Grazie a queste nuove tipologie è possibile collegare ad ognuno di questi un diverso produttore di energia termica. I più completi sono i cosiddetti “tank in tank” che consentono la soluzione mista di contenere sia ACS che acqua tecnica da distribuire alle utenze con funzione di riscaldamento

Alcuni dettagli importanti

Molto importanti sono i vasi di espansione per sanitario, la valvola di sicurezza generalmente tarata almeno a 6 bar e il valvolame (ritegno e sezionamento), assieme alla coibentazione delle tubazione che deve seguire le norme in termini di spessori e materiali e la finitura esterna che oltre a conservare in buono stato la coibentazione rende esteticamente più gradevole tutta l’impiantistica. A comando delle tubazioni di distribuzione dell’acqua calda c'è il miscelatore termostatico che consente di avere una temperatura dell’acqua costante ed adeguata per tutti i punti di prelievo. Anche i miscelatori hanno avuto una grande evoluzione diventando oramai tutti dotati della funzione antilegionella, una funzione che in momenti della giornata di scarso o assente prelievo, fa circolare, attraverso la tubazione di ricircolo, acqua a temperature elevate, tali da “uccidere” il batterio della legionella.

Preparatore ACS

Importantissimo nelle situazioni ove occorra preparare velocemente acqua calda sanitaria e dove serva quindi una potenza importante. In questo caso è necessario avere una superficie di scambio sufficientemente ampia e quindi serve un serpentino così ampio da indurre una capacità del serbatoio non necessaria alle esigenze delle utenze. In questi casi si tende a separare lo scambiatore dal serbatoio creando un sistema di preparazione di ACS che è costituito principalmente da uno scambiatore a piastre, un serbatoio e un circolatore che si aziona in funzione della temperatura dell’acqua nel serbatoio.